mercoledì 20 maggio 2015

La Sezione Primavera


Il NIDO e SCUOLA DELL'INFANZIA FAES AURORA da settembre 2015 si arricchirà di una “SEZIONE PRIMAVERA” dedicata ai bambini nati dal 1° Gennaio 2013 al 31 Agosto 2013.

Chiunque abbia piacere di valutare l’opportunità per il proprio figlio di frequentare questa nuova classe è invitato a parlarne con la Direzione, per approfondimenti su temi educativi, organizzativi ed economici.

Che cos’è una Sezione primavera?  
Introdotte nel  2007 le Sezioni Primavera sono classi per bambini dai 24 ai 36 mesi che si trovano all’interno delle scuole materne. Per potervi accedere i bimbi devono aver compiuto 2 anni nel periodo che va dal 1° Gennaio al 31 Agosto.
Le educatrici della Sezione Primavera sono formate per lavorare con bambini di questa specifica fascia di età. L’ambiente è sicuramente più protetto rispetto alle classi di materna, ma l’approccio è “più cognitivo” rispetto a quello del nido.
La Sezione Primavera segue un progetto educativo peculiare per questa fascia di età, che è caratterizzata dal raggiungimento di molte conquiste e dal consolidamento di specifiche competenze. 

Dal punto di vista pedagogico, il passaggio alla Sezione Primavera è generalmente consigliato a un bambino di 2 anni che abbia già frequentato il nido negli anni precedenti che potrebbe “annoiarsi” nel frequentare ancora un anno educativo con attività specifiche dell’asilo nido o a un  bimbo della stessa età che non abbia  mai frequentato il nido e che sia alla sua prima esperienza di inserimento in un contesto scolastico.


martedì 12 maggio 2015

Commissione Mensa Primaria e Secondaria di I grado


Segnaliamo che alcuni genitori si sono fatti promotori di un’iniziativa a supporto del controllo e della qualità del servizio Mensa delle scuole FAES. 

L’obiettivo è quello di effettuare un’attività, professionale e continuativa, di monitoraggio e verifica della qualità del cibo e dei servizi della Mensa FAES.
Per fare ciò abbiamo provveduto a costituire una “Commissione Mensa”, composta da 5 genitori volontari.

La Commissione Mensa, nominata sulla base della disponibilità offerta da questi promotori, è così composta:
1. Anna Casareto (1° Secondaria di I grado)
2. Antonella Dell’Isola Boscolo (2° Primaria e 1° Secondaria di I grado)
3. Daniela Ferrari Corti (2° Primaria e 2° Secondaria I grado)
4. Daniela Monopoli Danini (1° Secondaria di I grado)
5. Elena Ruvolo Sgobbi (5° Primaria e 3° Secondaria di I grado)
Collaborano alle attività della Commissione Mensa le professoresse Lorena Buzzini e Elena Mariani.

La Commissione attuale rimarrà in carica per l’anno scolastico 2014-2015.
Per il prossimo anno scolastico 2015-2016 si procederà a nominare la Commissione Mensa nel mese di settembre 2015 con modalità che verranno comunicate in modo da garantire la presenza di tutti i livelli.

La Commissione Mensa, sulla base del proprio “Regolamento Interno”, svolge – a titolo esemplificativo - le seguenti funzioni ed attività :

  • Almeno due controlli annuali  concordati, per verificare approvvigionamenti, pulizie ecc. di cui provvederà a redigere apposito verbale disponibile in Segreteria
  • Almeno tre controlli annuali a sorpresa di cui provvederà a redigere apposito verbale disponibile in Segreteria
  • Raccolta osservazioni dalle famiglie
  • Resoconto alla Direzione della scuola
  • Proposte di miglioramento da sottoporre alla Direzione della scuola.


Per ogni richiesta di chiarimento, per suggerimenti ed indicazioni è possibile scrivere all’indirizzo: commissionemensa@faesmilano.it.

FAES ACADEMY ON STAGE

FAES Academy conclude l'anno di attività con una rassegna di manifestazioni: ecco tutti gli appuntamenti di Maggio e Giugno.

Venite a vedere cosa siamo capaci di fare!! 


Tutti i saggi sono a ingresso libero. 



venerdì 24 aprile 2015

FAESummer a luglio è....Summer camp!



FAESummer a luglio è....Summer camp! 
Per imparare l'inglese non importa andare all'estero.

In collaborazione con LearnEng The English lab, dal 29 giugno al 24 luglio nella sede FAES di via Fossati abbiamo organizzato per i bambini e le bambine della Scuola Primaria settimane a tema con attività varie, divertenti, creative, sportive... tutte rigorosamente in lingua inglese.  

Orario 8.30 – 17.00 con possibilità di frequenza anche par-time.


Per informazioni:  faesacademy@faesmilano.it, 02 2668671 o contattare le segreterie delle scuole.

martedì 14 aprile 2015

FAES e Scuola di Palo Alto. Educare i figli alla felicità: pensiamo a un albero


Intervista alla prof. Maria Teresa De Martino

La Scuola di Palo Alto di Milano, una delle più importanti Business School italiane ha attivato un progetto speciale: Educare i bambini alla Felicità.

“Mi capita spesso che genitori e insegnanti mi chiedano come si fa a rendere un figlio felice e quindi abbiamo cominciato a lavorare su questo tema” dice Elena Besana psicologa della Scuola di Palo Alto.
“L’immagine di felicità che ci piace di più è quella data da M.P. Seligman il fondatore della psicologia positiva, che usa il concetto di Flourishing. Un concetto traducibile con l’immagine di un albero. Di un albero ne riconosciamo la bellezza non solo nel momento di massima fioritura, ma anche quando l’albero attraversa le diverse stagioni.
Quindi l’albero ha senso di essere anche in autunno, quando le foglie iniziano a cadere, anche in inverno quando le foglie sono completamente cadute e l’albero è spoglio.
Probabilmente ci piace osservare un po’ meno l’albero, quando è senza le foglie, ma questo non significa che non sia altrettanto sano: anche così esprime le sue potenzialità.
Uscendo dalla metafora che cosa intendiamo dire?
Che educare alla felicità non può essere pensato come insegnare ad un bambino ad essere sempre felice.
Non solo perché non è possibile… fa parte dell’esperienza di tutti noi incontrare nella propria vita degli eventi esterni oggettivamente negativi, faticosi”.

A noi del FAES che abbiamo un albero come logo la metafora piace molto.
All’interno di questo progetto sono state realizzate interviste con alcuni insegnanti e anche i docenti delle Scuole FAES hanno dato il loro contributo. 

Dell’intervento del prof. Marcello Bramati, vi abbiamo già raccontato. Oggi presentiamo l’intervista alla prof. Maria Teresa De Martino vice preside del liceo FAES Monforte e insegnante di latino e greco.
A questo link potete trovare il suo intervento.


venerdì 27 marzo 2015

Sostieni la tua Scuola: dai il 5 per 1000 al FAES


Sostieni le Scuole FAES destinando il tuo 5 per 1000 all’Associazione FAES.

Il 5 per mille non è una tassa da pagare, ma la percentuale delle imposte a cui lo Stato rinuncia per destinarla ad Enti di utilità sociale. 
Scegliere di destinarla alle Scuole FAES, significa permetterci di avere, grazie a voi, e il sostegno di cui tutti abbiamo bisogno.

E' sufficiente inserire il codice fiscale del FAES 01993190154 nella tua dichiarazione dei redditi. 


La vostra firma ci consentirà, senza alcun aggravio di costi da parte vostra, di ricevere contributi importanti per poter continuare a garantire servizi sempre migliori per la formazione personale e didattica dei vostri figli e realizzare quella collaborazione educativa tra scuola e famiglia che è alla base degli obiettivi istituzionali della nostra Associazione.



lunedì 23 marzo 2015

Lettera del Presidente FAES Giovanni De Marchi

Pubblichiamo di seguito la lettera con cui il Presidente dell'Associazione FAES Famiglia E Scuola Giovanni De Marchi commenta le ridicole e scandalose detrazioni fiscali per le scuole paritarie.

‎Caro direttore,
Non capisco se il Sottosegretario Toccafondi, uno dei pochi esponenti del Governo sensibile alla libertà di educazione, ci prende per stupidi, allorché dice che le imminenti (possibili) detrazioni fiscali per chi iscrive i figli alle scuole libere non statali sarebbero "una svolta culturale‎ per l'Italia". 

Dopo aver illuso milioni di famiglie, e aver fatto passare nell'opinione pubblica il miraggio che la parità scolastica verrà garantita, anche sul piano finanziario, grazie alle detrazioni, alla prova dei fatti una famiglia fa quattro conti e scopre che, SE va in porto: (a) la detrazione sarà solo fino alle "medie"; (b) la detrazione sarà nel limite del 19% della retta; ‎(c) il 19% sarà calcolato su una retta massima di 400 euro annui. 

E così la famiglia continuerà a pagare - tramite le tasse - la scuola statale; continuerà a spendere, per adempiere al suo compito educativo con "libertà",  ‎da 3500 a 7000 euro all'anno; di questa retta detrarrà ben 76 euro all'anno; e, beffa delle beffe, gli avversari della libertà educativa andranno in piazza denunciando questi favoritismi "alle scuole private" e "alle scuole dei preti". 

Bella soddisfazione. 
Forse era meglio non essere presi in giro con queste scandalose elemosine che, lungi dal far giustizia, puliscono forse la debole coscienza di qualcuno ma non ribaltano affatto, bensì confermano il pregiudizio culturale italiano‎ - e solo italiano - contro la libertà di educazione. 

Con amarezza Le auguro buon lavoro

Giovanni De Marchi - Presidente Associazione FAES FAmiglia E Scuola‎ - Milano

lunedì 16 marzo 2015

Basilica di S. Ambrogio: Coro Voci Bianche FAES in concerto 27 marzo 2015


Con grande orgoglio comunichiamo che il nostro Coro voci Bianche Faes Academy è stato invitato a cantare nel concerto che si terrà nella Basilica di S. Ambrogio il giorno venerdì 27 marzo alle ore 20.30.

Si tratta dell’opera “La passione secondo Matteo” di Johann Sebastian Bach sotto la direzione del Mº Nanneke Schaap, professoressa del Conservatorio G. Verdi di Milano. L’opera prevede una piccola parte per coro di voci bianche, che per questa occasione è stata affidata al Coro FAES Voci Bianche, guidato da Yesenia Badilla.

L’occasione è speciale: verranno dall'Olanda alcuni cantanti ed strumentisti specialisti di musica antica in collaborazione con musicisti di Milano tra cui anche Yesenia Badilla Maestro del coro.

Ma gli appuntamenti della settimana non sono finiti:
il coro sarà presente anche ai concerti del 28 marzo:
- alle ore 16.30 a Tradate/Venegono

- alle ore 21.15 a Nerviano

lunedì 2 marzo 2015

Famiglie FAES in vacanza sulla neve



Anche quest’anno la settimana bianca delle famiglie FAES è stata un successo!
I numeri lo dimostrano: 
201 persone su 5 alberghi.
134 gli sky pass acquistati per il gruppo.

“Direi che è andato tutto bene, nessun problema, le famiglie erano
decisamente contente. Ancora un paio di anni e conquisteremo la valle” il commento a caldo di Fabio Valdrè.
Ma i numeri non raccontano tutto, per saperne un poco di più consigliamo di andare a sfogliare l’album di foto che trovate qui.

Fabio e Isabella Valdrè da affezionati genitori delle Scuole FAES, nonostante le figlie siano ormai laureate, continuano a occuparsi dell’organizzazione delle vacanze sulla neve. A loro è dovuto un ringraziamento speciale per la dedizione e la cura con cui si dedicano a questa iniziativa.



mercoledì 25 febbraio 2015

Il diritto delle famiglie di educare i propri figli


Ventitre enti (associazioni, fondazioni, comitati, etc.) , che si occupano delle problematiche familiari ed educative, hanno scritto una lettera aperta al Presidente della Repubbica, al Premier ed al Ministro dell’Istruzione, con la quale chiedono che l’educazione sessuale non sia delegata alla scuola, ma sia riservata alla famiglia, la quale, in base all’articolo 30 della Costituzione, è la titolare del diritto/dovere di mantenere, educare ed istruire i figli.



Quattro le motivazioni: 
  • rispetto dell’intimità
  • rispetto del pudore
  • rispetto della privacy 
  • rispetto della libertà di educazione della famiglia


Vi proponiamo anche il testo della lettera (a questo link), sulla base della quale le associazioni scriventi intendono avviare un ampio dibattito, che sappia superare l’indifferenza e la disinformazione che caratterizza il clima culturale e sociale di oggi.


lunedì 23 febbraio 2015

Landed! Il made in italy tra le stelle



La stagione delle Diet conference è in pieno svolgimento.
Il prossimo appuntamento è fissato per Venerdì 27 febbraio alle ore 20.45 presso la Scuola Monforte di via Amadeo, 11.

Da sempre lo spazio ci affascina e ci fa sognare viaggi verso le più ardite destinazioni interstellari.. ma oggi lo sconosciuto diventa familiare e il lontano si fa più vicino!
Grazie all'ing. Molina, scopriremo i segreti della missione Rosetta attraverso mani, cuore ed occhi italiani.  
  
Ing. Marco Molina, nato nell'anno dello sbarco sulla Luna, è sposato e padre di due figli.
Laureato in Ingegneria Aeronautica al Politecnico di Milano con una tesi su orbite nel sistema Terra-Luna, ha conseguito il Dottorato di ricerca in Ingegneria Aerospaziale (2007) presso lo stesso ateneo con una ricerca su tecniche MonteCarlo applicate al controllo termico di veicoli spaziali.
Si è occupato di dinamica delle vibrazioni presso l’industria elicotteristica (1996), per poi lavorare dal 1997 nell'industria spaziale nazionale.
Dal 2011 lavora presso una grande azienda aerospaziale italiana come responsabile della Ricerca e Sviluppo dei Prodotti Spaziali.
Ha collaborato a più di dieci missioni già lanciate in orbita: satelliti, esperimenti in microgravità ed esperimenti sulla Stazione Spaziale Internazionale.
E' inoltre guida museale presso il Museo Nazionale della Scienza e della tecnica Leonardo da Vinci di Milano (1993-94).
Ha tenuto negli ultimi 10 anni oltre cento conferenze pubbliche sui temi dell’esplorazione dello spazio e l'astronomia.
In occasione dello sbarco di Philae sulla cometa, è stato il narratore-testimonial dell’azienda e del gruppo per cui lavora.


mercoledì 18 febbraio 2015

FAES e Scuola di Palo Alto. L’intervento del prof. Bramati

La Scuola di Palo Alto di Milano una delle più importanti Business School italiane ha attivato un progetto speciale: Educare i bambini alla Felicità.

Un progetto nato - come ci spiega il Presidente Marco Masella - dal fatto che ho quattro splendidi figli e che ho dovuto e continuo ad affrontare la difficilissima esperienza di educare i miei bambini nella speranza di fare tutto il possibile per creare solide basi per il loro futuro di uomini e donne del domani.

All’interno di questo progetto sono state organizzate due tavole rotonde: momenti in cui il Team di "Educare i Bambini alla Felicità" si incontra e confronta con docenti, educatori e figure che ruotano nella sfera educazionale. 

Due gli argomenti affrontati fino ad ora:
- Ma davvero la scuola educa alla felicità?
- Neuroscienze e didattica: esperienze e progetti a confronto.

In entrambe le occasioni il prof. Marcello Bramati, direttore della Scuola Primaria, vicepreside del Liceo oltre che docente di italiano alla Scuola Argonne, ha dato un contributo autorevole e saggio.

Ecco i link in cui trovare i due interventi:

giovedì 12 febbraio 2015

Giovani, genitori, scuola: la sfida dell’era digitale



I nuovi media non possono più essere intesi come strumenti, ma vanno concepiti come veri e propri ambienti in cui le nuove generazioni sono nate e trascorrono parte della vita.
Agli adulti, genitori e “immigrati” nel nuovo mondo digitale, impegnati in un ruolo educativo, viene richiesto un cambiamento di mentalità, di modalità di comunicazione e un costante aggiornamento, data la continua evoluzione di strumenti multitasking con funzioni sempre più complesse ed applicazioni sempre più evolute.

Il percorso formativo mira a promuovere negli studenti, nei  genitori e negli insegnanti la consapevolezza circa la peculiarità e le potenzialità comunicative dei nuovi media, con particolare riferimento  all'insieme di tutte quelle applicazioni on line del Web 2.0 che hanno accresciuto l’interazione tra siti internet e utenti.

Scuola FAES Monforte
giovedì 5 marzo
alle classi 1°, 2°, 3° Secondaria di I grado
durante l’orario scolastico sarà proposto un incontro di 2 ore per classe sul tema
alle ore 18,30 un incontro dedicato ai genitori.

Il progetto è realizzato grazie al generoso contributo di Sistemi Uno Milano srl che ha sponsorizzato l’iniziativa.


Gli incontri saranno moderati da due formatori di EDU.care www.educare.web.it



martedì 10 febbraio 2015

Famiglie in vacanze FAES: le proposte per l’estate 2015


Le vacanze sono un momento speciale e poterle condividere con tutta la famiglia è molto importante. Ma altrettanto importante è poter contare sulla vicinanza di altre famiglie. E’ questo l’obbiettivo che anima il gruppo Famiglie in vacanza del FAES, proporre vacanze gradevoli per mamma, papà, bambini, ragazzi e anche nonni!
Sono diverse le opportunità di svago e relax che possiamo proporvi per l’estate 2015: 

Bellamonte,Val Di Fiemme, Predazzo – Trento; una vacanza nel magico scenario delle Dolomiti. 
Il periodo a nostra disposizione: dal 12 al 30 agosto 2015. 

Malles,  Val Venosta,  Bolzano; un reticolo di prati e campi di cereali a 1.000 m di altitudine, un paesaggio unico in tutto l’arco alpino grazie al microclima fresco e secco.
Il periodo a nostra disposizione: dal 9 al 23 agosto 2015 
Per informazioni: giuseppeguarna@live.com

Pejo, Val di Sole, Trentonel cuore del Parco Nazionale dello Stelvio.
Periodo a nostra disposizione da 1 a 10 agosto
Per informazioni: famigliein vacanza@sestopiu.it

Capolona, Arezzo, La Casa sulla Roccia, un antico casale del XI secolo in una posizione ottimale per visite culturali e naturalistiche. 
Per informazioni:  info@lacasasullaroccia.com


Per chi preferisse vacanze al mare: 
Selva di Fasano BR, Puglia,  presso il residence Il Borgo del Mirto, aperto in tutto il periodo estivo e anche nelle vacanze di Pasqua.
Per informazioni e riferimenti: bepidemario@gmail.com


Insomma, l’estate è ancora lontana ma è bene programmarla per tempo… insieme alla famiglia Faes!

venerdì 6 febbraio 2015

Da Milano a Tacoma, Washington USA. Dalla Scuola Argonne alla Lincoln Hight School

Il blog di un Exchange lungo 5 mesi


Ciao a tutti! Mi chiamo Paolo, ho 16 anni e scrivo da Tacoma, nello stato di Washington. Sono un Exchange Student, e ciò significa che passerò parte del mio anno scolastico qui negli States, frequentando una High School.
Perchè ho creato un blog? Ho creato questo blog un po’ perché ho sempre desiderato averne uno e finalmente ho un buon pretesto per crearlo, e un po’ perchè ho intenzione di usarlo come una sorta di “diario di bordo”, per conservare tutti i ricordi e le emozioni che proverò quest’anno. Poi se può essere di alcun aiuto ad un altro Exchange Student, ben venga.”

Paolo è uno studente liceale della Scuola FAES Argonne che a settembre è partito per un soggiorno di studio negli States. Durante il periodo ha raccolto pensieri, racconti, esperienze in un blog, il diario di viaggio di un ragazzo milanese 3.0.

Exchanging my life: escape the safe zone” è il titolo del blog e già in questo nome troviamo tutta la determinazione e la grinta di questo Argonnino doc.
Essere un exchange student non è facile. Ti devi adattare ad uno stile di vita completamente diverso, convivendo con la sensazione di essere un pesce fuor d’acqua. Entri in una scuola di 2000 studenti e non sei sicuro se riuscirai a fare amicizia. E’ dura, ma lo sapevamo già. Basta rimanere determinati e ottimisti.”

Volete saperne di più? Andate direttamente ai racconti di Paolo sul suo blog https://exchangingmylife.wordpress.com

Ne resterete affascinati.